• Richiesta informazioni

    Nome*

    Cognome*

    Professione

    Città

    Email *

    Autorizzo ai sensi del D.Lgs. 196/03 il trattamento dei dati personali
    trasmessi.*

  • F.A.Q.

    D Cosa fa Federculture e perché è vantaggioso associarsi?

    D Come posso associarmi a Federculture?

    D Non sono associato ma vorrei essere sempre aggiornato sulle vostre iniziative, come posso fare?

    D Sono un associato e vorrei promuovere un evento, potete aiutarmi?

    R Scopri tutti i nostri servizi e progetti nella sezione Attività

    R Consulta la pagina come associarsi e scarica la modulistica.

    R Lascia i tuoi riferimenti
    nella pagina Amici di Federculture entrerai nella nostra community

    R Sì, lo diffonderemo sui nostri canali. Invia tutto il materiale all'indirizzo email comunicazione@federculture.it

Coronavirus: urgono sostegni anche al mondo del Libro e coesione fra i soggetti del Comparto Cultura

Federculture accoglie e rilancia l’appello del proprio associato ADEI, ritenendo che ogni componente del vasto mondo delle imprese culturali sia egualmente colpita dalla crisi in atto e che ognuna di esse sia essenziale all’equilibrio complessivo dell’intero comparto.

COMUNICATO ADEI

Alla grave emergenza sanitaria diffusa in tutto il mondo, farà seguito una grave recessione economica. Come si è visto in altri momenti storici, tuttavia, è dalle crisi che nascono migliori strategie, migliori sinergie.

Il Presidente di Adei, Marco Zapparoli, chiede a tutte le Associazioni di rappresentanza del mondo della Cultura uno sforzo di coesione. “Il comparto del Libro, in particolare”, puntualizza Zapparoli, “ha un indotto pari a cinque volte la sola vendita di libri – indotto che vale almeno 6/8 miliardi di euro – e necessita di un sostegno che andrà erogato in modo equo, progressivo, attraverso filtri adeguati, per evitare di deprimerne la parte più fragile, spesso la più innovativa”.

Si rende indispensabile, prosegue Zapparoli “dar vita al più presto a un tavolo di cui facciano parte tutte le Associazioni di rappresentanza del mondo del Libro, per richiedere un intervento economico, in particolare del Ministero della Cultura, dell’Economia, dello Sviluppo economico”. Intervento in grado di fornire risorse per sostenere le gravi perdite attuali, ma anche per riavviare il settore quando si riemergerà da questo drammatico periodo.

Seguendo quanto stanziato per Cinema e Musica, occorre un intervento straordinario complessivo – tra tax credit, incentivi e interventi diretti – non inferiore a 300 milioni di euro.

“Le Associazioni del comparto Cultura”, conclude Zapparoli “dovrebbero approfittare di questo periodo per progettare una strategia comune, nonché una campagna diretta di sostegno della domanda. A questo proposito, non possiamo che ringraziare Federculture, che si batte e si batterà per far sì che questo accada, anche promuovendo il processo di coesione tra i soggetti del comparto cultura. Chiediamo pertanto fin d’ora alla RAI, in quanto Ente pubblico, di sostenere a tempo debito con campagne pubblicitarie gratuite di qualità e impatto la promozione del libro e della lettura e – in modo sinergico e estremamente produttivo – per la promozione di tutti i consumi del comparto cultura, per un suo indispensabile rilancio”.