• Richiesta informazioni

    Nome*

    Cognome*

    Professione

    Città

    Email *

    Autorizzo ai sensi del D.Lgs. 196/03 il trattamento dei dati personali
    trasmessi.*

  • F.A.Q.

    D Cosa fa Federculture e perché è vantaggioso associarsi?

    D Come posso associarmi a Federculture?

    D Non sono associato ma vorrei essere sempre aggiornato sulle vostre iniziative, come posso fare?

    D Sono un associato e vorrei promuovere un evento, potete aiutarmi?

    R Scopri tutti i nostri servizi e progetti nella sezione Attività

    R Consulta la pagina come associarsi e scarica la modulistica.

    R Lascia i tuoi riferimenti
    nella pagina Amici di Federculture entrerai nella nostra community

    R Sì, lo diffonderemo sui nostri canali. Invia tutto il materiale all'indirizzo email comunicazione@federculture.it

PREMIO LETTERARIO COSTA SMERALDA

Federculture è tra i patrocinatori della prima edizione del Premio Costa Smeralda, il primo riconoscimento letterario dedicato interamente al MARE in quanto vitale motore culturale, scientifico, ecologico ed economico – regionale quanto globale.

Il progetto – promosso  dal  Consorzio Costa Smeralda e la cui direzione artistica è affidata alla documentarista, attrice e scrittrice Beatrice Luzzi – è ispirato e orientato al rilancio culturale, ecologico e internazionale dell’estetica e dell’etica del mare, elemento cruciale della regolazione climatica, fornitore di energie rinnovabili, materia prima della blue economy, collante di popoli e culture, ispiratore della migliore letteratura internazionale.

Sono tre le sezioni oggetto di premiazione: la Narrativa, la Saggistica, l’Innovazione Blu (da assegnare ad un INNOVATORE – ricercatore, imprenditore, amministratore – che abbia saputo intraprendere concretamente nuove strade per la salvaguardia del mare); un Premio Speciale, scelto dal pubblico durante la cerimonia, verrà infine attribuito al prescelto tra i premiati delle tre sezioni. La Giuria è costituita da nomi importanti in ambito culturale e scientifico in Italia e all’estero come la Presidente onoraria Donatella Bianchi (conduttrice di Linea Blu e Presidente del Wwf), Umberto Broccoli (scrittore, autore e conduttore radio-televisivo, già soprintendente ai Beni culturali di Roma Capitale, archeologo subacqueo), Alessandra Sardoni (saggista, linguista e giornalista de la7) Mario Tozzi (ricercatore CNR, divulgatore scientifico, già presidente Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano e delle sue aree marine) e Alessio Satta (ricercatore e Presidente Fondazione MedSea per la salvaguardia delle coste e del mare, per la tutela della biodiversità e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

I premi saranno costituiti da un contributo economico e da un’opera d’arte e la cerimonia di premiazione, cui parteciperanno anche testimonials stranieri, avverrà il 28 Aprile, giornata ad alto contenuto simbolico in cui si celebra il Popolo Sardo ricordando la sommossa dei vespri sardi che nel 1794 costrinse alla fuga da Cagliari i funzionari Sabaudi.

I finalisti individuati dalla giuria sono:

–       NARRATIVA: Il Mare dove non si tocca di Fabio Genovesi ( Mondadori Editore), Rais di Simone Perotti (Sperling & Kupfer), Luce dell’impero di Marco Buticchi (Longanesi).

–       SAGGISTICA:  Oceani di Sandro Carniel (Hoepli), L’ignoto davanti a noi di Alessandro Vanoli (Il Mulino) e Mare di Plastica di Franco Borgogno ( Nutrimenti).

–       INNOVAZIONE BLU*: ISWEC, progetto del Politecnico di Torino con ENEA, Nemo’s Garden di Ocean Reef Group e LABO Algues di Luma Foundation.

–       PREMIO SPECIALE: conferito dal pubblico presente al prescelto tra i premiati delle tre sezioni.

I vincitori delle singole categorie del premio saranno resi noti il 12 Aprile e premiati a Porto Cervo il prossimo 28 Aprile.

A supporto del premio anche il progetto “Adotta una spiaggia”, in collaborazione con il comune di Arzachena, che il 20 aprile vedrà coinvolti scuole, associazioni e comunità locali nella pulizia degli arenili dalla plastica che sarà poi “reinterpretata” dall’artista Giorgia Concato, che curerà l’allestimento della sala Smeralda trasformandola in un ‘fondale marino’.

Info: www.consorziocostasmeralda.com