• Richiesta informazioni

    Nome*

    Cognome*

    Professione

    Città

    Email *

    Autorizzo ai sensi del D.Lgs. 196/03 il trattamento dei dati personali
    trasmessi.*

  • F.A.Q.

    D Cosa fa Federculture e perché è vantaggioso associarsi?

    D Come posso associarmi a Federculture?

    D Non sono associato ma vorrei essere sempre aggiornato sulle vostre iniziative, come posso fare?

    D Sono un associato e vorrei promuovere un evento, potete aiutarmi?

    R Scopri tutti i nostri servizi e progetti nella sezione Attività

    R Consulta la pagina come associarsi e scarica la modulistica.

    R Lascia i tuoi riferimenti
    nella pagina Amici di Federculture entrerai nella nostra community

    R Sì, lo diffonderemo sui nostri canali. Invia tutto il materiale all'indirizzo email comunicazione@federculture.it

Federculture a Cernobbio, cultura e turismo per lo sviluppo dei territori

Si svolgerà al Grand Hotel Villa d’Este di Cernobbio il 31 marzo e il 1° aprile il consueto Forum economico promosso da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti, e giunto alla diciottesima edizione che ha come titolo “I protagonisti del mercato e gli scenari per gli anni 2000”.

Quest’anno anche Federculture sarà ospite dell’evento con un intervento del presidente Andrea Cancellato nella sessione di sabato 1° aprile nella quale si parlerà di cultura e turismo per lo sviluppo dei territori e alla quale interverrà anche il ministro Dario Franceschini.

I lavori del Forum inizieranno venerdì 31 marzo con la conferenza stampa di presentazione di un’analisi dell’Ufficio Studi sulle prospettive dell’economia e il ruolo del credito bancario per lo sviluppo del sistema imprenditoriale.

I temi al centro della due giorni di dibattito saranno: l’Europa nello scenario internazionale e il ruolo delle banche per la crescita dell’Unione europea; le eccellenze e le attrattività dell’Italia tra turismo e cultura e il ruolo pubblico/privato per la valorizzazione del turismo e dei territori

Tra i partecipanti ci saranno: Antonio Tajani (Presidente Parlamento Ue), Angelino Alfano (Ministro esteri), Andrea Enria (Presidente European Banking Authority), Gerard Lyons (fondatore Economists for Brexit), Vittorio Grilli (Presidente Corporate and Investment Bank EMEA, JP Morgan), Bernhard Sagmeister (Presidente Associazione Europea degli Organismi di Garanzia), Stefano Barrese (Responsabile Divisione Banca dei Territori Intesa Sanpaolo), Enrico Letta (Preside Paris School of International Affairs), Dario Franceschini (Ministro beni, attività culturali e turismo), Marco Buti (Direttore Generale Affari Economici e Finanziari Commissione Europea), Joseph Del Raso (Presidente NIAF), Luca Patanè (Presidente Confturismo-Confcommercio), Andrea Cancellato (Presidente Federculture), Carlo Fontana (presidente AGIS).

Chiuderà la due giorni il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.