• Richiesta informazioni

    Nome*

    Cognome*

    Professione

    Città

    Email *

    Autorizzo ai sensi del D.Lgs. 196/03 il trattamento dei dati personali
    trasmessi.*

  • F.A.Q.

    D Cosa fa Federculture e perché è vantaggioso associarsi?

    D Come posso associarmi a Federculture?

    D Non sono associato ma vorrei essere sempre aggiornato sulle vostre iniziative, come posso fare?

    D Sono un associato e vorrei promuovere un evento, potete aiutarmi?

    R Scopri tutti i nostri servizi e progetti nella sezione Attività

    R Consulta la pagina come associarsi e scarica la modulistica.

    R Lascia i tuoi riferimenti
    nella pagina Amici di Federculture entrerai nella nostra community

    R Sì, lo diffonderemo sui nostri canali. Invia tutto il materiale all'indirizzo email comunicazione@federculture.it

Premio Cultura di Gestione 2006 IV Edizione

Indetto da Federculture in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica, la Conferenza delle Regioni, l’ANCI, l’UPI, il Formez, Legambiente, il premio ha visto nella quarta edizione l’apporto di nuovi partner come Legautonomie, l’AICCRE e il CTS-Centro Turistico Studentesco e Giovanile.

L’edizione 2006 si presenta  in una veste rinnovata ed arricchita di nuovi riconoscimenti. Accanto ai tradizionali ambiti di intervento – politiche di gestione e valorizzazione di beni e attività culturali, politiche di promozione di beni e attività culturali, politiche di valorizzazione del territorio – ed ai premi speciali delle passate edizioni, si aggiungono il Premio per il lavoro, il Premio AICCRE  per le migliori esperienze europee, il Premio CTS per le politiche culturali giovanili.

Anche per la quarta edizione, la partecipazione è stata ampia, confermando il grande dinamismo presente in molte realtà del Paese, a testimonianza, ancora una volta,  della capacità di innovazione e cambiamento, nel settore culturale e del tempo libero, di comuni, regioni, province, amministrazioni centrali e periferiche, associazioni e organizzazioni non profit. Dai risultati del Premio emerge che c’è “un’Italia che funziona e che innova”, nella quale l’impegno per la gestione e la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale è sempre maggiore; che risulta vincente la collaborazione tra pubblico e privato nella promozione dello sviluppo locale e che bisogna integrare l’offerta culturale con l’ambiente ed i servizi per il tempo libero.

In queste esperienze e nelle sfide che alcuni soggetti e alcune realtà del nostro Paese stanno portando avanti possiamo individuare i pilastri di una nuova strategia di sviluppo che dovrebbe essere chiaramente identificata, codificata e tradotta in una coerente politica culturale di sistema a livello nazionale. In un contesto socio-economico in continuo divenire questo sforzo verso il cambiamento e l’innovazione deve essere collocato al centro delle strategie di sviluppo del territorio.

Un ringraziamento particolare va alle istituzioni pubbliche e alle imprese private che hanno creduto in quest’iniziativa contribuendo a realizzarla.

 

I vincitori >>>