• Richiesta informazioni

    Nome*

    Cognome*

    Professione

    Città

    Email *

    Autorizzo ai sensi del D.Lgs. 196/03 il trattamento dei dati personali
    trasmessi.*

  • F.A.Q.

    D Cosa fa Federculture e perché è vantaggioso associarsi?

    D Come posso associarmi a Federculture?

    D Non sono associato ma vorrei essere sempre aggiornato sulle vostre iniziative, come posso fare?

    D Sono un associato e vorrei promuovere un evento, potete aiutarmi?

    R Scopri tutti i nostri servizi e progetti nella sezione Attività

    R Consulta la pagina come associarsi e scarica la modulistica.

    R Lascia i tuoi riferimenti
    nella pagina Amici di Federculture entrerai nella nostra community

    R Sì, lo diffonderemo sui nostri canali. Invia tutto il materiale all'indirizzo email comunicazione@federculture.it

Sistema delle Orchestre e Cori giovanili

Da più di 30 anni in Venezuela opera la Fondazione per il Sistema Nazionale delle Orchestre Giovanili e Infantili, nata su iniziativa del Maestro Josè Antonio Abreu, direttore d’orchestra ed ex Ministro della cultura nel suo Paese, che coinvolge oggi 250.000 bambini e ragazzi, riuniti in 140 compagini giovanili (da 12 a 26 anni), 125 infantili (da 7 a 12 anni) e nelle nuove orchestre pre-infantili (da 4 a 7 anni), oltre a 300.000 coristi.

Si tratta di un vero e proprio sistema integrato di formazione musicale che emancipa i giovani dalla strada, dalla criminalità, dalla droga, offrendo loro un’occasione di riscatto esistenziale, la possibilità gratuita di formarsi attraverso la cultura, in un Paese in cui il 75% degli abitanti vive sotto la soglia della povertà. Si può parlare, dunque, di un vero investimento, basato sul valore sociale della musica come strumento della formazione dell’individuo e fondamento della cultura.

IL PROGETTO ITALIANO. Nonostante una tradizione musicale eccelsa, l’Italia non riconosce espressamente la musica come elemento essenziale della formazione di bambini e ragazzi e risulta tra i Paesi europei più arretrati sotto il profilo dell’educazione musicale.

Per questo nel nostro Paese la musica è sempre più marginale tra le materie di insegnamento, fino a non accompagnare più il processo di crescita dei giovani, mentre l’accesso alla formazione musicale professionale è riservato ad un numero ristretto di ragazzi attraverso i Conservatori. Gli investimenti pubblici in questo settore, soprattutto per gli aspetti educativi, sono praticamente inesistenti. Intanto, il disagio giovanile è un fenomeno in preoccupante crescita, soprattutto nei grandi centri urbani ed è stato ormai ampiamente verificato come un coinvolgimento in una fondamentale esperienza creativa e culturale possa costituire un momento di rivalsa e di crescita sociale.

Per tutte queste ragioni, proprio dallo stimolo proveniente dall’emblematica esperienza del modello venezuelano è nata l’idea di avviare anche in Italia un progetto educativo rivolto ai giovanissimi che vivono situazioni di disagio familiare, sociale, economico.

E’ nato così il 16 dicembre 2010 il Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia attraverso la costituzione di un Comitato Onlus guidato da Federculture e dalla Scuola di Musica di Fiesole, di cui sono presidenti onorari i maestri Claudio Abbado e José Antonio Abreu.

Da quando si è formato Sistema italiano ha accompagnato lo sviluppo di numerose attività didattiche in tutta Italia. Ad oggi fanno ufficialmente parte del Sistema 54 Nuclei, centri di formazione che coinvolgono circa 7.000 bambini e ragazzi fra i 4 e i 18 anni in 13 regioni: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sicilia, Veneto.

La formazione musicale si svolge in forma gratuita, con particolare attenzione ai quartieri periferici e alle realtà svantaggiate e in alcuni nuclei sono operativi progetti didattici rivolti ai bambini con disabilità, in particolare non udenti che “cantano” insieme agli altri giovani musicisti muovendo le mani guantate nei cori delle mani bianche.

Per sostenere le attività dei Nuclei il Comitato Onlus promuove diverse iniziative benefiche tra cui le raccolte di strumenti musicali che, oltre a sostenere lo sviluppo del Sistema, coinvolgono la cittadinanza nella riuscita di questo progetto ad alto valore educativo e sociale. Le prime tre giornate nazionali, che si sono svolte al Teatro alla Scala di Milano (maggio 2011), al Teatro Petruzzelli di Bari (aprile 2012) e all’Auditorium Parco della Musica di Roma (ottobre 2012) sono state un grandissimo successo proprio per la straordinaria partecipazione della cittadinanza: migliaia di persone hanno assistito agli eventi musicali organizzati per l’occasione e in centinaia hanno donato i loro strumenti.

Per saperne di più:

Per informazioni: T. 06 32697527, orchestregiovanili@federculture.it