• Richiesta informazioni

    Nome*

    Cognome*

    Professione

    Città

    Email *

    Autorizzo ai sensi del D.Lgs. 196/03 il trattamento dei dati personali
    trasmessi.*

  • F.A.Q.

    D Cosa fa Federculture e perché è vantaggioso associarsi?

    D Come posso associarmi a Federculture?

    D Non sono associato ma vorrei essere sempre aggiornato sulle vostre iniziative, come posso fare?

    D Sono un associato e vorrei promuovere un evento, potete aiutarmi?

    R Scopri tutti i nostri servizi e progetti nella sezione Attività

    R Consulta la pagina come associarsi e scarica la modulistica.

    R Lascia i tuoi riferimenti
    nella pagina Amici di Federculture entrerai nella nostra community

    R Sì, lo diffonderemo sui nostri canali. Invia tutto il materiale all'indirizzo email comunicazione@federculture.it

VII Rapporto Annuale Federculture, RCS 2011

La cultura serve al presente. Creatività e conoscenza per il benessere sociale e il futuro del Paese, VII Rapporto Annuale Federculture, RCS 2011

Il 2010 sarà ricordato come l’anno del crollo dell’intervento pubblico nella cultura. Ma anche per i prossimi anni la manovra finanziaria ha di fatto decretato la fine di un ciclo di sviluppo e l’inizio di una fase di crisi in tutti i settori della cultura e dello spettacolo.
In questo scenario negativo, nel quale tuttavia non mancano importanti e positive novità come l’inaugurazione del Maxxi e del Macro a Roma e del Museo del Novecento a Milano, vengono messi in discussione i valori profondi della cultura come conoscenza, sviluppo dell’individuo e delle comunità.
Occorre, quindi, una riflessione approfondita che sappia rispondere a un quesito non più eludibile: quanto serve la cultura alle società di oggi che attraversano una fase di crisi o di trasformazione, per creare le premesse dello sviluppo, favorire il benessere dei cittadini e la qualità della vita?
Nella situazione attuale, in cui è sempre più urgente la ricerca di nuovi equilibri della convivenza civile, di nuovi assetti che possano superare il divario Nord-Sud o quello tra poveri e ricchi, la cultura è davvero il presupposto fondamentale per la crescita economica nonché il parametro dello sviluppo civile? E se questo è vero, perché le scelte della politica vanno in direzione opposta?

Il Rapporto Annuale Federculture, giunto alla settima edizione, è interamente dedicato a considerare e approfondire il valore sociale della cultura. Per i singoli individui e per la comunità. È, quindi, la logica prosecuzione della precedente pubblicazione (Crisi economica e competitività. La cultura al centro o ai margini dello sviluppo?, Etas 2009) che ha messo in evidenza, con dati, ricerche e analisi, l’apporto dell’industria creativa per la ricchezza economica, il reddito, il lavoro, la competitività. La cultura per l’economia e per la società, due facce di una stessa medaglia sulle quali si gioca, in fondo, la felicità e il benessere di ciascuno di noi.

La VII edizione, dal titolo La cultura serve al presente. Creatività e conoscenza per il benessere sociale e il futuro del Paese, è acquistabile on line e presso tutte le librerie Rizzoli
Presentazione nazionale al pubblico e alla stampa 24 marzo 2011 Auditorium del Museo MAXXI di Roma

Il 12 maggio 2011 il Rapporto Annuale Federculture è stato presentato alla Camera dei deputati alla presenza del Presidente on.le Gianfranco Fini.

Per rivedere il video integrale della presentazione

 

Presentazioni regionali:

28 aprile 2011 – Palazzo Buonaccorsi, Macerata
11 maggio 2011 – Fondazione la Triennale, Milano
17 maggio 2011 – Palazzo Vecchio, Firenze
24 maggio 2011 – Palazzo della Ragione, Padova
10 giugno 2011 – Palazzo Ducale, Genova
17 giugno 2011 – Hotel Agave, Pozzuoli (NA)